La morte e l'aldilà nel mondo pagano PDF

Filmarelalterita.it La morte e l'aldilà nel mondo pagano Image

INFORMAZIONE

AUTORE: Carlo Pascal

DIMENSIONE: 6,64 MB

ISBN: 9788868012465

DESCRIZIONE

Studiare la concezione della morte per un uomo, una tribù, un popolo significa in gran parte studiare la concezione che essi hanno della vita. I due termini sono inscindibili e i due pensieri procedono uniformi, ma quello della morte ha qualche cosa di più sacro, di più profondo, di più solenne. Lo spettacolo della morte rese attonite le menti umane, le richiamò a una riflessione accorata, a una meditazione intensa; risvegliò nel fondo dell'anima tutti gli affetti e tutti i ricordi, diffuse nella mente le tenebre del mistero. Una miriade di pensieri, di sentimenti, di affetti si dischiudeva e dava nuove forme e atteggiamenti a ogni manifestazione dello spirito. Di tali forme e atteggiamenti in questo libro vengono studiati quelli che furono i più caratteristici nel mondo pagano. Dall'oltretomba omerico alla religione dei sepolcri, dai fiumi infernali alle Furie, da Caronte alle discese nell'Ade, vengono esaminati i luoghi e le affascinanti figure del mondo ultraterreno pagano.

"Le sensazionali rivelazioni del fisico "Vladimir Efremov" tornato per miracolo dall'aldilà. Nei suoi trattati scientifici Efremov ha descritto l'aldilà con termini matematici e fisici. In questo contesto, tuttavia, sarà evitato il linguaggio tecnico matematico a favore di una descrizione semplice, alla portata di tutti. Vladimir Efremov descrive quindi il mondo dell'aldilà, da lui ..."

SCARICARE
LEGGI ONLINE
Siamo lieti di presentare il libro di La morte e l'aldilà nel mondo pagano, scritto da Carlo Pascal. Scaricate il libro di La morte e l'aldilà nel mondo pagano in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su filmarelalterita.it.

La morte e l'adilà nel mondo pagano Studiare la concezione della morte per un uomo, una tribù, un popolo significa in gran parte studiare la concezione che essi hanno della vita. I due termini sono inscindibili e i due pensieri procedono uniformi, ma quello della morte ha qualche cosa di più sacro, di più profondo, di più solenne.